« Torna agli articoli

ALTRA SCON….AH NO…VITTORIA!!!

SBT-ISEO:84-83 (26-27;23-26;18-14;17-16).

SBT:GAMBA 19;D’ADDA 6;MANDELLI 6;MONGINI 6;MAZZANTI 7;TAORMINA 2;GUIDA;STUCCHI 19;NISSOLI 19;RONCHI ne.

Buona la sesta. Dopo 5 sconfitte consecutive l’SBT non solo riesce a non perdere di 50 (ogni riferimento è puramente casuale),ma riesce addirittura a vincere,facile,di uno. Per la prima volta in stagione i figli adottivi di capitan Mongini sono scesi in campo dal primo minuto con l’atteggiamento giusto,la cattiveria agonistica che sin qui era mancata nei primi quarti di tutte le partite e i risultati si sono visti,perché se è vero che ancora una volta s’è visto un primo periodo da 27 punti subiti,è vero anche che ne sono stati realizzati 26,segno che non ci si è mai spaventati per il gioco degli avversari. Riferimento offensivo nel primo quarto Nissoli,ben supportato dai suoi compagni. La carica offensiva del Nisso non si esaurisce però,e continua anche nel secondo quarto,ben supportato da Stucchi,mentre nella metà campo difensiva il lavoro oscuro di Gamba,Mongini,Mandelli e D’Adda comincia a dare qualche frutto,costringendo gli avversari a fare più fatica per segnare,si va così alla pausa lunga sotto di 4,ma con la convinzione che si sta giocando nel modo giusto. Nel secondo tempo l’intensità difensiva sale decisamente con Gamba e Mongini che chiudono ogni varco in area,costringendo gli avversari a tiri mai scontati,e un Mazzanti da ben 9 rimbalzi difensivi nel solo secondo tempo;mentre nella parte di campo in discesa Stucchi continua da dove aveva finito nel primo tempo. Ultimo quarto,67 pari. È qua che i ragazzi compiono il loro capolavoro. Mazzanti cattura tutto quello che vola sotto canestro,Gamba difende sul miglior attaccante avversario tenendolo a zero e facendo canestri importanti e Mongini prende in mano la squadra decidendo come verrà gestito ogni pallone. Si procede in equilibrio per tutto il quarto,quando a meno di venti secondi dalla fine,sotto di uno, Stucchi trova il fallo,realizzando i successivi due tiri liberi. Dentro Mandelli per difendere sul play ospite,autore di sette degli ultimi nove punti della sua squadra,aggressivo come al solito indirizza verso il fondo il suo avversario dove ad attenderlo c’è la “gabbia” di Mongini e Gamba(nella foto dopo il taglio di capelli per la vittoria) che non permettono nemmeno il tiro. Vittoria e grande iniezione di fiducia.

+Copia link